you're reading...
Esperienze d'innovazione

Storie d’innovazione: l’associazione Webforall

Intervista a Edoardo Dusi – Presidente Webforall

Com’è nato e in cosa consiste il progetto Webforall?

Webforall è un’associazione senza fini di lucro che mira alla divulgazione della cultura digitale, e fornisce strumenti digitali e web per organizzazioni non profit.Chi non dispone di un sito web, o ce l’ha ma non riesce ad aggiornarlo, o ancora vorrebbe lanciare una campagna di comunicazione e fundraising online ma non ha i mezzi (tecnici ed economici) per realizzarla, si può rivolgere a noi per realizzare, in parte o del tutto, il suo progetto.

La nascita dell’idea:
Leggendo su un blog americano la storia di un ragazzo che nel weekend aveva costruito a titolo gratuito un sito web per un’associazione abbiamo deciso di sviluppare l’idea, concretizzarla, prima nella scrittura di un progetto, insieme a Paolo Leone e successivamente, nel dicembre 2011, fondando l’associazione.

Il network e gli eventi:
Il network di Webforall vede professionisti dell’ICT (web developer, web designer, editor…) lavorare a stretto contatto con il mondo dell’associazionismo, in questo momento soprattutto associazioni di volontariato.

A questo scopo organizziamo eventi periodici, i WebforallWeekend, durante i quali ci ritroviamo in location attrezzate sia per sviluppare siti, sia per dare spazio a dibattiti liberi sulle tematiche web e a momenti formativi su comunicazione e social media. La prima edizione si è tenuta a Bologna il 24 e 25 marzo 2012 e ha visto la partecipazione, tra gli altri, di Shinynote e Iperbole2020.

L’idea di base non è nuova perché gli appassionati di ICT si sono sempre ritrovati per confrontarsi e sperimentare tra loro, ma queste occasioni offrono il valore aggiunto di conoscere e partecipare al mondo sociale.

Dal vostro osservatorio come vedete il mondo non-profit?

Collaboriamo con le organizzazioni non-profit da pochi mesi ma da subito abbiamo notato una grande differenza di mezzi e capacità di far comunicazione e di stare in rete tra organizzazioni grandi e piccole. Queste ultime non sfruttando i mezzi web rimangono isolate, fanno poco network, e spesso adottano strategie di comunicazione inadeguate al target cui si rivolgono.

Come si sostiene un progetto di questo tipo?

Questa è la sfida e anche il grande punto di domanda. Fin ora andiamo avanti con autofinanziamenti e donazione esterne, ma in prospettiva, volendo affiancare ai weekend, un percorso per soddisfare tutte le richieste stiamo valutando più vie: i finanziamenti privati e i bandi, soprattutto quelli europei; nel contempo ci chiediamo quale potrebbe essere un modello realmente sostenibile per la nostra realtà.
Intravvediamo una possibilità nell’erogare alcuni servizi a pagamento solo per organizzazioni più grandi, mantenendo ferma l’idea di agevolare totalmente le piccole associazioni e cooperative sociali.

Se dico innovazione cosa ti viene in mente?

Battere una strada nuova, rischiare, buttarsi in progetti non scontati. Non era scontato che la nostra iniziativa avesse questa grande risposta sulla fiducia. Percepiamo una forte richiesta d’innovazione nelle persone che ci sono venute ad ascoltare e speriamo di poter continuare a soddisfarla.

Annunci

Informazioni su Anna Omodei

Socia di Pares, società cooperativa di formazione, ricerca, consulenza e documentazione. Supporta le persone e le organizzazioni sui temi della conciliazione famiglia-lavoro (tempi di vita), sul benessere organizzativo e sulla qualità del lavoro. Lavora per facilitare gli avvicendamenti e le transizioni che investono le organizzazioni a livelli apicali e intermedi. Dal 2012 collabora con il Dipartimento di Sociologia dell’Università degli Studi di Milano Bicocca nel supporto alla didattica del corso di psicologia sociale e nella realizzazione di ricerche sul campo sui temi della salute e dei servizi socio-sanitari.

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: